Tag Archivio per: Il lavoro di badante

cosa fa badante aes domiclio bologna

Cosa fa la badante di Aes Domicilio Bologna

Aes Domicilio ha ricevuto chiamate da famiglie interessate ad avere una badante a Bologna, e a volte la figura viene confusa con una colf.

Generalmente colf su giornata e badanti ad ore vengono assunte per mansioni e ruoli differenti. La principale differenza di collaboratrici domestiche è che la colf viene assunta per occuparsi della casa mentre la badante viene assunta per prendersi cura di una persona anziana o malata.

Stando a quanto previsto dalle leggi in vigore e dai rispettivi Ccnl, però, è possibile che colf conviventi e badanti conviventi svolgano gli stessi ruoli e mansioni, per esempio occuparsi della pulizia della casa, o di cucinare e preparare pranzi e cene.  Aes Domicilio nel suo continuo lavoro nell’assistere anziani sa che le collaboratrici domestiche ormai sono sempre più presenti nelle case degli italiani, con ruoli e mansioni differenti.

Motivo per il quale Aes Domicilio prima di assumere una collaboratrice domestica spiega sempre in modo chiaro i vari livelli di inquadramento e cerca di capire da parte della famiglia per quali motivi ed esigenze si decide di assumere, in modo da scegliere il giusto inquadramento lavorativo.

La badante per le famiglie bolognesi di Aes Domicilio può svolgere compiti di pulire e mantenere in ordine la casa, fare la spesa, preparare i pasti, oltre che svolgere le proprie mansioni previste da Ccnl, come fare compagnia, assistere e aiutare la persona a muoversi, curarne l’igiene personale, controllare che prenda le medicine e segua le terapie prescritte, accompagnarla a fare passeggiate o a sbrigare commissioni, ecc.

Spesso le famiglie di anziani, confondono le figure di badanti ad ore  e colf  e si pensa magari di poter far svolgere ad una anche lavori e mansioni che magari sono specificatamente dell’altra figura. Per questo Aes Domicilio aiuta le famiglie di Bologna nella ricerca della badante perfetta.

Se cerchi una badante, affidati ad AES Domicilio, agenzia di badanti a Bologna. Disponiamo di tariffe badanti estremamente competitive e siamo attivi in tutta l’Emilia Romagna in particolare nelle province di Modena e Bologna se cerchi Badanti Bologna, Badanti Modena, Badanti Imola, Badanti Casalecchio di Reno e Badante Valsamoggia.

migliori badanti bologna aes domiclio

Le badanti migliori a Bologna con Aes Domicilio

Ad oggi trovaere una badante a Bologna che sia affidabile e competente non è semplice. Aes Domiclio può aiutarti in questa scelta!

Assumere una badante che si occupi di un proprio caro anziano non autosufficiente a Bologna può risultare una scelta difficile e complicata, soprattutto se non si possiedono le competenze adeguate. Il lavoro della badante convivente a Bologna è un lavoro che può appassionare molto, ma necessita di una predisposizione da parte del professionista, il quale deve possedere della capacità, caratteristiche e attitudini ben precise. Si tratta in realtà di un lavoro che richiede dedizione, impegno e moltissima serietà, in quanto l’assistito può dipendere dal lavoro della badante stessa.

Aes Domicilio lavorando da anni a contatto con le badanti, deve e sa riconoscere una badante professionale a Bologna.

In Italia sono moltissime le persone che svolgono questa professione, ma non tutti sono realmente professionisti e non tutti hanno una formazione adeguata. Molte badanti ad ore di Bologna sono straniere e lasciano il proprio paese di origini e la propria famiglia per venire in Italia in cerca di fonti di guadagno.

Questa realtà può portare la badante ad isolarsi e chiudersi in se stessa, peggiorando di conseguenza la sua vita. Una badante felice, serena, che ha una vita tranquilla, lavora inevitabilmente meglio.

Le badanti selezionate tramite l’associazione Aes Domicilio risultano maggiormente qualificate, hanno una formazione più umana e, di conseguenza, forniscono un’assistenza a 360° gradi all’anziano. Così facendo, si ottengono maggiori sicurezza, maggiore serietà e professionalità. Appoggiatevi ad Aes Domicilio per la selezione della vostra badante.

Vuoi scoprire come mettere in regola la tua badante? Oppure vuoi sapere i prezzi per una badante a Bologna? Contattaci! Con Aes Domicilio siamo attivi in l’Emilia Romagna, in particolare nelle province di Modena e Bologna se cerchi Badanti Bologna, Badanti Modena, Badanti Imola, Badanti Casalecchio di Reno e Badante Valsamoggia.

licenziamento badante bologna aes domicilio

Il licenziamento della badante di Bologna

Aes Domicilio affronta un tema importante ai fini della ricerca della badante a Bologna, rispetto al quale tutte le famiglie  dovrebbero essere informate: il licenziamento.

Una colf o una badante ad ore assunta con contratto a tempo indeterminato può essere licenziata nei casi previsti dalla legge e che sono in generale gli stessi previsti per gli altri tipi di contratto. Il rapporto di lavoro può interrompersi per scadenza del contratto, per licenziamento, per dimissioni, oppure per accordo tra le parti.

Il licenziamento di una badante è legittimo e non è necessario che sussista il requisito della giusta causa o di un giustificato motivo, l’importante è che devono  essere rispettati i termini di preavviso di licenziamento, durante il quale il datore di lavoro può decidere se far lavorare o meno la badante.

In caso di gravi inadempimenti da parte della badante convivente, il licenziamento può avvenire subito, senza preavviso.  Si intende per esempio dei comportamenti o omissioni talmente gravi da minare la fiducia tra datore di lavoro e dipendente, come minacce, furto subito o maltrattamento della persona anziana da accudire. In casi di specifica gravità, oltre al licenziamento, la badante risponde anche penalmente.

Aes Domicilio in qualità di aiuto alla famiglia nel disbrigo di qualsiasi pratica, rispetto al licenziamento si sofferma sul punto della firma del lavoratore: un problema non da poco. Questa regola riguarda qualsiasi tipo di licenziamento: sia quello per ragioni disciplinari (licenziamento per giusta causa), sia quello per ragioni aziendali (licenziamento per giustificato motivo oggettivo). Nel caso poi di licenziamento disciplinare, deve essere rispettato un terzo requisito: il provvedimento deve essere comunicato “tempestivamente”, ossia senza far decorrere troppo tempo dal fatto oggetto di contestazione, per consentire al dipendente di reperire le prove a propria discolpa e potersi difendere.

Non sono previste particolari modalità di comunicazione della lettera di licenziamento per la badante o la colf su giornata.  Vi è ora una nuova posizione secondo cui la comunicazione può essere inviata anche con mezzi diversi dalla tradizionale carta: ad esempio con l’email alla badante(anche non certificata) o addirittura con un messaggio via WhatsApp al numero della badante.

L’importante è che vi sia la prova del ricevimento. La Cassazione ora ritiene necessario e sufficiente solo che l’atto scritto di licenziamento sia portato a conoscenza della badante, a prescindere dalle modalità di trasmissione dello stesso.

Vuoi sapere quanto costa una badante a Bologna? AES Domicilio (assistenza anziani a domicilio a Bologna) è attiva con le proprie badanti in tutta l’Emilia Romagna, in particolare nelle province di Modena e Bologna se cerchi Badanti Bologna, Badanti Modena, Badanti Imola, Badanti Casalecchio di Reno e Badante Valsamoggia.

bologna meglio rsa badante aes domicilio

A Bologna è meglio RSA o badante?

Il periodo Coronavirus ha indubitabilmente insegnato che una badante a Bologna è migliore di una RSA; perché?

Un piccolo ma fondamentale dato ci è stato fornito da questa emergenza: abbiamo saputo come la maggior parte delle persone che si trovava in RSA in Lombardia, si sia trovata di fronte alla morte, o per colpa di negligenza del personale: entrando senza le dovute precauzioni; o per colpa delle negligenze nell’aver commesso l’errore di far entrare persone da fuori senza alcun discrimine. Fatto sta che arrivati al momento della morte, la maggior parte di queste persone si è ritrovata sola e senza alcun sostegno dai propri famigliari, tagliati fuori, allora sì, per paura di un ulteriore contagio.

La morte avvenuta in silenzio, quasi in pieno anonimato ha suscitato l’indignazione di molti. Di morte solitaria sono morte anche tutte quelle persone che erano ricoverate negli ospedali, ma con una differenza significativa: coloro che sono state ricoverate negli ospedali avevano messo al corrente i propri cari della loro salute, sapevano dove erano; mentre le persone nelle case di riposo sono state tagliate fuori dal contatto anche con i propri famigliari.
Le famiglie dopo settimane che non sentivano i loro cari si sono sentiti dire: “ci dispiace sua madre, o suo padre, o sua zia, o sua nonna non c’è più”.

Questa è la cosa più vergognosa: aver tenuto all’oscuro di questa situazione davvero incresciosa. Ma che vi siano più “pro” che “contro” nell’assumere una badante anziché affidarsi alle cure di una RSA, è ben attestato.

Ci teniamo col dire che questa non è cattiva pubblicità nei confronti delle RSA che svolgono anche un grande lavoro, ed alcune lo fanno davvero in modo impeccabile. Ma, piuttosto, è un ribadire le priorità; essenzialmente una RSA è peggiore di una badante conviventea Bologna, è un fatto costitutivo e che deve essere tenuto sempre presente, al di là delle presenti vicende.

Una badante è una persona “ad hoc” espressamente dedicata alle cure di una persona, e la conosce, e ne conosce bene ed approfonditamente i pregi ed i difetti. In più far allontanare dalla propria casa una persona affetta, ad esempio, da Alzheimer (badante Alzheimer Bologna) è qualcosa di molto controproducente perché se a stento ricorda come arrivare in cucina, un luogo a lui familiare da oltre 30 anni, figuriamoci in una struttura mai vista prima e mai praticata prima! Ecco perché non è cattiva pubblicità, ma è mettere le cose in chiaro, come dovrebbero essere messe anche dalle RSA stesse.

E’ ovvio che se le famiglie avessero avuto una badante ad ore in casa non avrebbero avuto i problemi che hanno avuto, cioè: non avrebbero dovuto supplicare per parlare con i propri cari qualche giorno prima che morissero, né sarebbero stati all’oscuro di tutto prima dell’estremo momento. Purtroppo è una realtà, è dura, ma è questa: una RSA non può mai dare gli stessi “pro” che può dare una badante.

Vuoi sapere quanto costa una badante a Bologna?
Per leggere altri approfondimenti sulle agenzie di badanti a Bologna, oppure se vuoi scoprire come mettere in regola la tua badante e quali sono tutti i passaggi burocratici da rispettare, contattaci! Con Aes Domicilio siamo attivi in Emilia-Romagna se cerchi Badanti Bologna, Badanti Modena, Badanti Imola, Badanti Casalecchio di Reno e Badante Valsamoggia.